TerritorioCategory Archives

Articoli relativi al territorio

Chi controlla la casa Cantoniera?

13

Sta lì, in riva al fiume, a ricordo degli anni ormai andati di quando svolgeva le funzioni di casa cantoniera. Più volte oggetto di proposte politiche, è ferma, immobile, in stato di totale abbandono. Sembrava dovesse prima diventare una biblioteca, poi un museo d’arte romana (dopo alcuni ritrovamenti durante gli scavi per il museo di s. Paolo ai tempi del Giubileo del 2000), poi – in ultimo – un centro culturale a corredo del parco lineare che dovrebbe sorgere sulla… Continue reading »

CONTRO TUTTO E TUTTI STA ARRIVANDO IL CARNEVALE……..

130220100532

Oramai siamo agli sgoccioli tra preparativi e lettere del comune i carri sono quasi pronti. Il freddo non ci ha mai fatto paura e di certo non saranno 2 lettere che il nostro caro Comune ci ha mandato. Le motivazioni sono semplici e banali : una motivazione, dicono , che sia il problema finanziario che il Comune sta affrontando ma il sorriso dei nosrti bambini e il loro divertimento non ha prezzo. Noi che da un inverno combattiamo tra freddo,… Continue reading »

CARNEVALE: ci siamo!!!

14022010091

Ebbene si, come tutti gli anni di questo periodo arriva velocemente il carnevale. C’è da dire che ci sono persone volenterose per le quali il carnevale è arrivato a settembre, per il semplice motivo che bisogna costruirlo con largo anticipo. E quest’anno, dopo il meraviglioso successo dell’anno scorso, con topolino, L’ALLEGRA BRIGATA DE “I FAITI VOSTRI” sta lavorando alla creazione di “WINNIE THE POOH”. Oramai i tempi stringono e c’è molto da fare visto che quest’anno le sfilate sono molte:… Continue reading »

Caro Antonio, serve ancora Calandrini

Caro Antonio, Ti scrive un tuo compaesano, di Borgo Faiti centro. Ho letto, giovedì 20 gennaio, il trafiletto che Latina Oggi ha dedicato “all’intercessione” del presidente Calandrini. Ero indeciso se intestare la presente direttamente al Presidente uscente, ma poi, vista la particolarità del contesto, il nostro sito, ho preferito rivolgermi a te. Manderò questa missiva anche a Latina Oggi, con la consapevolezza che non verrà pubblicata; però, il pensiero che mi ha sfiorato giovedì sera alla lettura dell’encomio sul quotidiano pontino, non riesco a  trattenerlo: premetto che, togliere quell’accenno di discarica che si stava formando intorno alla casa cantoniera, è sicuramente atto meritorio, però la cosa che mi spaventa, è il tono del ringraziamento: fuorviante. Chi leggesse quelle righe, e non abitasse il Borgo come il sottoscritto, sarebbe portato a pensare che, tolto quel mucchio di copertoni, l’entrata dall’Appia al Faiti, sia tornata un isola felice. Purtroppo, sappiamo entrambi, non essere così. Vogliamo usare parole brusche? Quel tratto del Borgo, fa schifo, a prescindere dai rifiuti che lo infestano; e questo perché, la vegetazione intorno, non permette di vederli. La scorsa estate, è stata data una pulita generica e disordinata, che a detta di tutti, ha peggiorato le condizioni. Quindi, togliere quei copertoni, scusa l’eufemismo, è stato come togliere la polvere da un porcile.
Chiedo a te quindi, Antonio, di far intercedere nuovamente il Presidente Calandrini, affinché per la prossima primavera, qualcuno prenda l’impegno di riportare il terreno antistante la cantoniera, il giardino che era quando eravamo bambini, ricordi? Non il ricovero per pescatori che è diventato adesso. Urge un divieto di pesca che chiediamo da anni; perché la domenica mattina, chi transita l’Appia davanti al borgo, ha la sensazione di trovarsi alla foce di Rio Martino; e poi per ultimo, ma non nella lista, sistemare la questione rifiuti sul dorso tra la strada e il fiume Linea: c’è immondizia dappertutto, da anni.

Loris

Paolo Frison: lettera al commissario Nardone

immagine del pino secco

Riceviamo a pubblichiamo un sunto della segnalazione che ci è giunta via mail dal presidente di circoscrizione Paolo Frison e relativa ai problemi di sicurezza delle strade e della piazza del borgo. Una lettera è stata inviata da Frison al commissario straordinario del Comune di Latina per segnalare la precarietà di una pianta di pino – ormai secca – i cui rami cadenti rendono pericolosa la fruizione della piazza da parte dei residenti. Inoltre, sono stati ripetutamente informati i vigili… Continue reading »