Chi controlla la casa Cantoniera?

Sta lì, in riva al fiume, a ricordo degli anni ormai andati di quando svolgeva le funzioni di casa cantoniera. Più volte oggetto di proposte politiche, è ferma, immobile, in stato di totale abbandono. Sembrava dovesse prima diventare una biblioteca, poi un museo d’arte romana (dopo alcuni ritrovamenti durante gli scavi per il museo di s. Paolo ai tempi del Giubileo del 2000), poi – in ultimo – un centro culturale a corredo del parco lineare che dovrebbe sorgere sulla sponda del canale Linea…
Secondo quanto ci è dato sapere, l’edificio è di proprietà del consorzio di bonifica (?), ma l’unica cosa certa è che oggi è diventato:
1. una discarica a cielo aperto;
2. luogo di ristoro e bivacco di pescatori abusivi;
3. la sede di quanto meno dubbi movimenti.

La domanda è questa: chi dovrebbe preoccuparsi della manutenzione e del controllo dell’area?