Il Consorzio pulisce l’argine del Linea

Questa mattina un mezzo del Consorzio di Bonifica era all’opera per il taglio dell’erba e la pulizia degli argini del canale Linea nei tratti antistanti Borgo Faiti. Un lavoro richiesto da molto tempo sia dai cittadini che dalle associazioni del posto. Borgo Faiti ha il pregio di essere nato accanto ad un percorso d’acqua che, se sfruttato al meglio, potrebbe trasformarsi in una grandissima risorsa sia a livello turistico sia semplicemente per la bellezza e la valenza storica che rappresenta. Purtroppo la poca manutenzione e l’altezza delle erbacce rappresenta un bruttissimo biglietto da visita. Il borgo troppo spesso si “nasconde” dietro sterpaglie e fratte di qualsiasi genere. Il tutto condito dalla folta presenza di pescatori abusivi che ogni fine settimana affollano il nostro argine. Per adesso, comunque, ci accontentiamo ben volentieri del lavoro messo in opera dal Consorzio di Bonifica e della pulizia avvenuta in una sola mattinata. Proprio la semplicità dell’intervento e la velocità d’esecuzione, grazie all’utilizzo di un unico grande sfalciatore, ci fa nascere una domanda: perché l’operazione di taglio avviene sempre a distanza di anni l’una dall’altra? Naturalmente i cittadini del borgo non chiedono di avere un prato inglese sulle sponde del fiume Linea ma neanche la foresta amazzonica. Una programmazione corretta potrebbe essere la soluzione ideale per il Consorzio, per tutta la cittadinanza del borgo e per tutti coloro che, passando sull’Appia, potranno vedere finalmente cosa si nascondeva, fino a ieri, dietro la folta presenza di sterpaglie e cannucce.