Studi archeologici a borgo Faiti

(Tutte le info sullo stato di avanzamento degli studi sono reperibili su http://minorcenters.gia-mediterranean.nl). Il progetto ‘Fora, stationes, and sanctuaries: the role of minor centers in the economy of Roman Central Italy (Fori, stazioni e santuari, il ruolo dei centri minori nell’economia romana dell’Italia centrale) è un progetto archeologico dell’Università di Groningen (Paesi Bassi) che ha lo scopo di ricostruire la storia insediativa della pianura pontina. La pianura pontina è stata sempre considerata, dal punto di vista archeologico, una zona marginale, desolata e non adatta all’insediamento. Questa era la sua immagine, almeno fino ai grandi interventi di bonifica integrale degli anni 30’ dello secolo scorso. Precedentemente l’area era caratterizzata da ampie zone paludose e adatta solo ad attività precarie come una limitata agricoltura stagionale, la pesca e la caccia. Quest’immagine di luogo inospitale, malarico e pericoloso, è forse uno dei principali motivi, per cui questa zona non ha mai avuto da parte degli studiosi, una significativa attenzione rispetto ad altre aree dell’ Italia centrale tirrenica.
Allego alcune immagini, la brochure del progetto ed il testo della presentazione del progetto organizzata nella sala parrocchiale del borgo lo scorso lunedì 17 marzo 2014.

Foto 1
Foto 2
Brochure
Presentazione borgo Faiti